domenica 28 giugno 2015

La mantide religiosa uccide il maschio durante o dopo l'accoppiamento

La mantide religiosa è una specie dell'ordine Mantodea ed è anche denominata mantide europea. Il suo nome deriva dal greco Mantis, cioè indovino, profeta, dove fa riferimento alle zampe anteriori viste come un atteggiamento di preghiera.
La lunghezza del maschio è di 6 cm ed è poco più piccola rispetto alla femmina che raggiunge i 7,5 cm. La colorazione di questo insetto varia dal marrone chiaro al verde brillante. Nell'esemplare femmina sono presenti due chiazze nere, una per ogni zampa anteriore dove si distingue facilmente dal maschio.
In natura le neanidi della mantide nascono in maggio e giugno e diventano adulte ad agosto. La femmina produce delle ooteche o ovoteche, durante la stagione fredda. Ogni ooteca sono presenti 60-70 uova e può raggiungere a volte anche 200. Le mantidi, in Italia, sono presenti in tutto il territorio.

Una caratteristica principale dell'accoppiamento delle mantidi è il cannibalismo post-nuziale: la femmina durante l'atto o dopo essersi accoppiata divora il maschio iniziando dalla testa. Gli organi genitali del maschio proseguono l'accoppiamento.
Le mantidi religiose sono anche denominate mantide europea
Due esemplari di mantide religiosa
Il comportamento della femmina è dovuto al bisogno di proteine per una rapida produzione di uova. Sono state effettuate alcune prove dove la femmina d'allevamento, ben nutrita, sovente risparmia il maschio dopo l'accoppiamento. Le mantidi religiose si nutrono principalmente di grilli, mosche e altri insetti.
Rimangono immobili tra le foglie dove sanno camuffarsi facilmente per catturare le loro prede. Le mantidi si difendono dagli attacchi di altri insetti aprendo di scatto le proprie ali. L'insetto è originario dell'Africa, da cui si diffusero in Asia minore e nell'Europa meridionale. Le mantidi religiosi, si diffusero anche nel Nord America dal 1899 dove fu importata casualmente insieme a un carico di piante da vivaio.

9 commenti:

  1. Non conoscevo quest' abitudine della mantide religiosa, sono cose strane che a noi sembrano impossibili ma tra gli insetti succede... Grazie delle interessanti informazioni!

    RispondiElimina
  2. crudele questo comportamento... d'altronde perché biasimarlo: la natura è così, ad ogni cosa corrisponde un perché.

    RispondiElimina
  3. E' famosa per questo suo rito macabro... la femmina prevarica e il maschio soccombe

    RispondiElimina
  4. Conoscevo questo comportamento della femmina di mantide, ma il tuo articolo mi ha fatto capire il perche' di tutto cio' grazie

    RispondiElimina
  5. Impressionante, non c'è che dire...ancora non mi è chiaro com'è che il maschio si presta a farsi mangiare, spirito di sacrificio per la prosecuzione della specie?

    RispondiElimina
  6. è crudele tutto ciò però tante volte avrei voluto anche io fare così con qualche specie di uomo... hahahaahah grazie

    RispondiElimina
  7. Ciao e grazie ancora una volta di questo interessante articolo dove ho imparato cose nuovo ti seguo con piacere!

    RispondiElimina
  8. Io conoscevo questa storia , ma tu hai saputo davvero esporla in modo eccellente!

    RispondiElimina
  9. Nel regno animale ci sono dei comportamenti a noi incomprensibili... Sapevo del rito della mantide religiosa, ma non sapevo che il suo comportamento derivasse dal bisogno di assumere subito proteine per una veloce produzione delle uova :-)

    RispondiElimina

Aggiungi un commento, grazie